Like & Share

Le abitazioni che sorgono nelle vicinanze di binari
ferroviari spesso lamentano rumori assordanti e
lesioni a beni immobili per le vibrazioni
legate alla velocità con cui viaggiano i treni.
Ebbene andiamo ad analizzare cosa ci dice al riguardo il c.c.
Stando ad un interpretazione dell’ art 848 del c.c.
sono da considerarsi immissioni intolleranti e nocivi i
rumori e le vibrazioni provocate dai convogli
ferroviari quando arrecano sofferenza ai destinatari.
Un interpretazione costituzionalmente orientata
alla tutela della persona garantisce l’ interesse ad una
qualità della vita normale rispetto alle esigenze di produzione .
Perciò tutti coloro che lamentano tale tipo di
sofferenza hanno diritto a vedersi risarcire
il diritto alla salute e liquidarsi un risarcimento del danno
esistenziale per la sofferenza patita e patendi
oltre al danno patrimoniale qualora sia ricollegabile un
deprezzamento dell’ immobile .
E’ chiaro che sarà il giudice caso per caso a valutare
la tollerabilità concreta di tali sofferenze e l’ eventuale
risarcimento danni.(criterio differenziale ).
Lucia Polise
Lucia Polise

La mossa vincente è giocare giusto.

Like & Share

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *