Salve… Riconoscete queste donne? Beh sicuramente no…. Eppure sono le protagoniste di uno crimini più assurdi che ci possano essere: IL FEMMINICIDIO. Esse, infatti, sono solo alcune delle vittime della follia del proprio partner, che le ha spinte in un vortice prima di paura, terrore, agonia ed infine alla morte. Sono solo alcune perché, purtroppo, se si volessero aggiungere le foto di tutte coloro,morte per questo assurdo motivo, non basterebbe tutto lo spazio a disposizione. Purtroppo solo dall’inizio del 2018 sono morte 116 donne, un numero assurdo se si considera l’epoca  in  cui viviamo e l’emancipazione per cui le donne hanno tanto lottato.

Tutto comincia con dei campanelli dall’allarme inequivocabili: l’uomo prima si comporta come l’essere perfetto, poi subentra la sua vera indole: una gelosia morbosa, la quale porta ad un senso di possessione (la donna deve essere mia, deve uscire solo con me, deve rispondere solo a me, deve fare ciò che dico io, non deve ribellarsi); la donna non deve avere amicizie di entrambi i sessi, deve distaccarsi dalla propria famiglia; la donna viene controllata, seguita, spiata. Attenzione il tutto si manifesta non così velocemente, ma in modo inesorabilmente lento e morboso, ma è via via sempre un crescendo. 

A questa violenza di carattere psicologico, già di per se gravissima, si aggiunge l’altrettanto grave violenza fisica, sempre in modo graduale: si parte con uno schiaffo, poi un pestaggio e poi la donna ci si ritrova morta atrocemente.

Ma la donna è sottoposta anche ad un altro tipo di violenza: la presa in giro da parte di questi “animali”, che professano di amarle, i quali si difendono dicendo: ” è successo solo una volta”; “è un periodo così” , giurando con un mazzo di fiori che non ricapiterà più. E le donne ingenue , o forse innamorate perdutamente, non denunciano questi atti, perdonano, credendo alle false promesse di cambiamento di propri uomini…… MA COME PROVERANNO SULLA PROPRIA PELLE, NON CAMBIERANNO… ANZI ….. 

Care donne, non aspettate, al primo di questi campanelli d’allarme scappate, denunciate, salvatevi. Non abbiate paura. Ci vuole molto molto coraggio, ma ne va delle vostra vita e della vostra libertà.  Ricordate: UN UOMO CHE VI AMA DAVVERO VI RISPETTA E VI DIFENDERA’ SEMPRE, FACENDO DI TUTTI PER RENDERVI FELICI  !!!!!

#SEVIAMANONVIPICCHIA

 

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *