Ciao. Il mondiale inizia finalmente ad entrare nel vivo. Propongo, quindi, di fare il punto della situazione su ciò che abbiamo visto in merito ai primi 4 gironi ( metà del primo turno di partite) mondiali.

Gruppo A :
La gara d’esordio ha visto, come da tradizione, scendere in campo i padroni di casa. Russia contro Arabia Saudita. Terminata in goleada… 5 a 0 per i sovietici. Troppo scarsa l’Arabia Saudita da un punto di visto tecnico. Per la Russia, invece, buona prova del gioiellino Golovin autore di un gol e due assist. Giocatore finito nel mirino della Juventus (e non solo ) ma che andrebbe comunque rivisto contro un avversario migliore per poter avere un giudizio quantomeno più completo. Più che una gara mondiale, sembrava l’ultimo allenamento mattutino pre-partita per i Russi.
Nell’altra partita, l’Uruguay vince 1 a 0 all ultimo minuto contro l’Egitto, privo di Salah ritenuto ancora non al meglio della condizione dopo l’infortunio alla spalla rimediato in finale di Champions League. Non brillano le due stelle Cavani – Suarez ( quest’ultimo famoso per i suoi morsi, tanto che qualche giornale ha ironizzato titolando “Suarez non morde”…), ci pensa allora Gimenez a dare 3 punti fondamentali ai suoi. Piccola curiosità : nell’Egitto il secondo portiere ha 45 anni, dovesse giocare anche solo 1 minuto, sarebbe il più vecchio giocatore a scendere in campo in un mondiale.

Gruppo B :
Le partite sono state Marocco – Iran e poi Portogallo – Spagna. Due gare completamente opposte. Era facilmente intuibile, visto il tasso tecnico in campo.
Nonostante fosse leggermente favorito, il Marocco cade all’ultimo secondo contro l’Iran a causa di un autogol clamoroso nel finale. Ad ogni modo, nessuna delle due dovrebbe proseguire oltre la fase a gironi.
Nell’altra gara abbiamo assistito ad uno spettacolo puro. Portogallo – Spagna 3 a 3… o dovremmo dire Cristiano Ronaldo – Spagna 3 a 3…
Che poi il fisco spagnolo deve incassare 18,8 milioni di euro da CR7 e quindi il risultato casomai sarebbe 3 a 18 milioni… ma questa è un’altra storia… Del resto anche per questo Cristiano Ronaldo vuole lasciare il Real Madrid.
Tornando alla partita invece, tripletta di Cristiano con un rigore, un gol dalla distanza (anche grazie a papera di De Gea) e poi un gioiello puro su punizione. Reti, queste, intervallate da una doppietta di Diego Costa e gran gol di Nacho. Da segnalare un primo errore del Var in questi mondiali. Ed indovinate di che nazionalità era l ‘arbitro?….

Gruppo C :
Con molta, molta fatica la Francia vince la sua gara d’esordio contro l’Australia. Risultato 2 a 1. Possiamo definirla “vittoria tecnologica”, vi spiego il perchè ; vantaggio Francia con un calcio di rigore assegnato dal Var. Inizialmente l’arbitro lascia correre, ma dopo un minuto circa, con la palla in fallo laterale, ecco che viene richiamato dai suoi collaboratori e corre al monitor del Var. Controllo e… calcio di rigore, peraltro giustissimo. Passano pochi minuti ed Umtiti, difensore centrale francese, commette una colossale ingenuità scambiando il calcio con la pallavolo nella sua area di rigore e quindi l ‘arbitro non può che punirlo col penalty. Gol… 1 a 1. Una pessima Francia, però, trova il gol vittoria con una conclusione di Pogba ma deviata al punto che sarebbe quasi più autogol… pallone che sbatte sulla traversa, cade in porta e salta fuori. Grazie alla gol line technology, viene giustamente assegnata la marcatura. Se non ci fosse stata la tecnologia, la Francia avrebbe perso la partita. Piccola curiosità : la nazionale francese è composta quasi interamente da giocatori che proprio francesi al 100% non sono, ma bensì africani naturalizzati o immigrati…ma poi non vogliono la barca Aquarius?
Nell’altra gara, la Danimarca batte il Peru 0 a 1. A dire il vero hanno giocato meglio i sudamericani. Ma è bastata una sola occasione importante ai danesi per fare gol. A questo punto, Francia e Danimarca sono già proiettate alla fase successiva.

Gruppo D :
Ed è qui che assistiamo al primo risultato veramente a sorpresa di questo mondiale. Si apre con Argentina – Islanda. Messi è chiamato a rispondere, come al solito, a CR7. La “pulce” però, è ormai in fase calante da qualche anno ed in nazionale, come ben noto, è sempre stato lontano anni luce dal giocatore fenomenale che è al Barcellona. In realtà sembrava comunque essersi messa bene per gli argentini che erano andati in vantaggio grazie a un bel gol del Kun Aguero. Poco dopo però è arrivato il pareggio Islandese. Squadra, l’Islanda, che già aveva molto ben impressionato agli scorsi europei. Con un’organizzazione di squadra perfetta, intensità e spirito di sacrificio, tengono botta fino alla fine e portano il punto a casa. E Messi? A dirla tutta, l’Argentina nel secondo tempo ha la possibilità di vincerla perche viene assegnato un calcio di rigore. Sul dischetto, naturalmente, ci va il numero 10 che però si fa parare la conclusione. L’Argentina resta ancora assolutamente favorita al superamento del girone ma adesso occhio ad arrivare seconda perche vorrebbe dire, quasi sicuramente, affrontare subito la Francia agli ottavi.
E chi potrebbe allora vincerlo questo girone D?
Naturalmente la Croazia, che batte 2 a 0 la Nigeria. Insieme al Belgio, la Croazia è da tenere in forte considerazione come possibile sorpresa europea di questo mondiale, subito dopo le più probabili Germania, Spagna e Francia. Può vantare giocatori di qualità che giocano in squadre anche importanti come Real Madrid, Barcellona, Juventus, Inter, Atletico Madrid…
Messi, dunque, è avvisato.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *