Like & Share

 

Mal di testa, “pallottole d’argento” per curarlo: la sperimentazione a Napoli

“Tre dei quattro anticorpi sono in fase sperimentale al Centro Cefalee dell’Università Vanvitelli di Napoli. Funzionano nel 70% dei casi“

La ricerca si deve al Centro Cefalee dell’Università Vanvitelli di Napoli: “pallottole d’argento” dirette contro il mal di testa che non passa, capaci di spegnere il dolore. I dati preliminari delle nuove sperimentazioni sono in fase di discussione, in occasione del congresso della Società Italiana di Neurologia in corso in città fino al 17 ottobre.

Al momento, con un’iniezione di anticorpi a cadenza variabile da uno a tre mesi, a seconda della molecola, la frequenza e l‘intensità del mal di testa si riduce fino al 70%.

Il Centro partenopeo è impegnato in una sperimentazione per ben 3 dei 4 anticorpi anti-CGRP al momento in fase di studio. “Gli anticorpi monoclonali anti-CGRP o Calcitonin Gene Related Peptide sono allo studio da tempo – spiega Gioacchino Tedeschi, Direttore del Centro Cefalee della I Clinica Neurologica dell’Università Vanvitelli, presidente SIN e coordinatore degli studi in corso – si è scoperto infatti che questo piccolo peptide di 37 aminoacidi è un vasodilatatore coinvolto nella trasmissione dei segnali di dolore durante gli attacchi di emicrania”.



Il più vicino ad arrivare in clinica è Erenumab, il cui dossier per l’autorizzazione al commercio è già stato presentato presso la European Medicines Agency. Gli altri 2 anticorpi in sperimentazione a Napoli sono Eptinezumab, che si somministra per via endovenosa ogni 3 mesi, e Fremanezumab, da assumere ogni mese per via endovenosa o sottocute.

“Essendo agli albori di questo nuovo approccio farmacologico – puntualizza Tedeschi – non è ancora possibile sapere se diventeranno una terapia di prima linea o una terapia di fase avanzata per quelle forme di cefalea refrattarie ai più comuni trattamenti. In ogni caso rappresentano tanto per i pazienti quanto per noi medici una fonte di speranza in questa lotta spesso difficile contro l’emicrania, una patologia molto diffusa che solo nel nostro Paese colpisce 5 milioni di italiani“.

Napoli Today

 

Assinfinito
L’Associazione Infinito nasce dall’iniziativa e dalle idee di alcuni giovani animati dal desiderio di rilanciare il territorio.
Like & Share

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *