Like & Share

Inizia oggi la settimana che conduce dritto al Natale. Una settimana da vivere in modo molto rilassante, senza lo stress di dover correre avanti e indietro in cerca di regali last minute, di imbottigliarsi nel traffico dei centri commerciali e magari sotto una pioggia battente, vero? Se avete colto l’ironia di tutto ciò, converrete con me che probabilmente, più che guardare a questa settimana che ci aspetta, è meglio guardare indietro verso la settimana appena trascorsa ed analizzare quello che è successo in ambito calcistico. Del resto, come diceva Renato Pozzetto ” Il Natale quando arriva arriva “

Cercherò di ripercorrere in modo puntuale ed ordinato, un po come i treni della nostra circumvesuviana, i tratti salienti della settimana calcistica. Apro una piccola parentesi ; siccome su questo blog, fortunatamente, gli autori hanno deciso di avere 6 giorni di palinsesto culturale elevato e lasciarvi per solo un giorno brancolare nell’ignoranza calcistica del sottoscritto (il Lunedì per giunta dove ci girano un po di più a tutti…), il mio editoriale di oggi sarà una preparazione all’articolo di domani. Articolo che sarà di carattere scientifico-biologico-farmacologico
(e mettete voi a piacere altri termini che finiscono in “Ogico”) della nostra sempre ottima Elena Coppola che ci porta per mano nel mondo della scienza, quella vera. Per cui penso che sia cosa buona e giusta per me, esprimermi in “pillole”.
Bicchiere d’acqua a portata di mano e… si parte !

– Sturaro ha litigato con un 12enne napoletano su Instagram. Il settimo centrocampista su 6 da scegliere in casa juventus decide di impiegare il tempo liberoRisultati immagini per sturaro (parecchio evidentemente) insultando sui social un bambino di 12 anni, reo di averlo in qualche modo preso in giro. Se sia più grave che un professionista miliardario si abbassi a questi livelli o che un 12enne sia già abile ad insultare qualcuno via social, è un problema che affronteranno magari su questo blog, gli articoli che troverete da dopodomani in poi… Per quanto concerne me, posso solo dire che Sturaro è più famoso oggi per questo episodio che non per ciò che faceva prima nella sua vita. Sturaro chi?

– Maradona : ” Se giocassi ancora avrei più palloni d’oro di Messi e Ronaldo, che comunque sono i due più vicini a me”… Ci può stare. Da questa frase gli juventini possono dire che Dybala è come Maradona. Vi spiego, se Dybala è quasi Messi, che è quasi Cristiano Ronaldo ( essendo arrivato secondo al pallone d’oro) che a sua volta è quasi Maradona… per la proprietà transitiva, tutto torna

– Sorteggi Champions/Europa League : La Juventus trova il Tottenham, squadra forte che ha chiuso il girone davanti al Real Madrid. Vera spina nel fianco per Max Allegri dato che gli inglesi hanno sempre battuto il tecnico livornese quando l’hanno incontrato. Tutto sommato sfida non impossibile.
Va meglio alla Roma che affronterà lo Shakthar che non potrà contare stavolta sull’aiuto del Manchester City. Dovendo farcela da soli, la vedo dura per loro
Al Napoli tocca il Lipsia. Se ai napoletani chiedevi, prima del sorteggio, “Chi vuoi evitare?”, le risposte erano solamente 2: ” Arsenal e Atletico Madrid, le più forti”… Indovinate adesso quale squadra è diventata la più forte di Europa League? Il Lipsia ! Per chi non lo sapesse, squadra di proprietà della Red Bull… esatto quelli che mettono le ali… le mettessero anche adesso e volassero via dalla competizione.
Milan contro Ludogorets : una volta stabilito che il portiere dei bulgari non è capace a far gol di testa, possiamo affermare che sarà tutto semplice.
Mission quasi Impossible per l’Atalanta invece, che da squadra possiamo dire esordiente, avrà di fronte il Borussia Dortmund certamente più abituato a certi palcoscenici europei. Speriamo che la “Dea” si davvero quella bendata e fortunata

– Lazio : la scrivo a parte perchè, va bene che nel sorteggio ha pescato lo Steaua che è sulla carta abbastanza abbordabile, ma ha fatto discutere il post Lazio-Torino di 7 giorni fa. Lotito, presidente della Lazio, aveva addirittura paventato l ‘ipotesi di ritirare la squadra dal campionato a causa, secondo il suo parere, delle ingiustizie ricevute sul campo dal VAR e dagli arbitri in generale. Questo le prova tutte pur di non dover pagare gli stipendi ai suoi giocatori.

– Donnarumma : Qui c’è poco da scherzare. Voglio solo dire al mio amico Gigio che gli sono vicino. Il bullismo e la violenza psicologica vanno estirpati. Non si può “violentare” moralmente un ragazzo di appena 18 anni facendogli firmare un contratto che da quota 100 mila euro annui, va a toccare 6 milioni di euro netti negli stessi 12 mesi. Ma poi con quella presunzione…arroganza. Se anche voi subite pressioni per firmare contratti da 12 miliardi delle vecchie lire, denunciate.

– Inter : E’ durata appena una settimana la vetta in campionato a tinte nerazzurre. Risultati immagini per inter disfattaDel resto però, l’Inter aveva già fatto una vera e propria impresa riuscendo ad eliminare, seppur ai calci di rigore, i campioni del mondo in carica del Pordenone… Chiedergli di ripetersi, dopo solo 4 giorni e con gli stessi giocatori, battendo i campioni d’Europa dell’Udinese, era oggettivamente troppo.

– Napoli : La settimana era iniziata già bene. Cena di squadra a Villa D’Angelo, come da abitudine. Sarri in giacca e cravatta…non da abitudine. De Laurentis ha “cacciato i soldi” del pranzo e ha presentato il nuovo cine-panettone. Quest’anno è un mix di vecchi cine-panettoni. La crisi arriva per tutti. I giocatori ogni anno sono costretti ad assistere alla prima di cotanto spettacolo. Giocatori stranieri che non capiscono le battute. Ho sentito Insigne lamentarsi del fatto che non sia mai stata data una parte nei film di Natale a Daniele Bossari. Intanto gli azzurri sono in vetta e i tifosi del Napoli sono invece come le bandiere al vento. Con una sconfitta “Via tutti, Sarri non serve..” mentre col primo posto ritrovato… Magari il 12 enne tornerà a sfottere Sturaro adesso.

– Roma : Ricordate “Roma nun fa la stupida stasera?” Bene, deve essere stata scritta dopo aver visto Roma Cagliari. Perotti ha sbagliato il suo secondo rigore su 15 però segnati. Una media persino superiore a Totti… Ma non ditelo ai tifosi giallorossi, quelli sono come i napoletani in quanto a emotività del momento. Forse l’ultimo vero passo in avanti che serve alle due società più forti del Sud per poter levare lo scudetto a quelle del Nord. Sabato sera ci sarà Juventus Roma, partita che potrà davvero dirci se questa Roma c’è davvero nella lotta scudetto….

– Juventus : Vale un po quanto detto per la Roma. A differenza che qui la piazza è più fredda e abituata a certi livelli. Restano i favoriti ed i più orti da battere. Fa però specie che un giornale torinese ( tuttosport), dedichi un’intera prima pagina sulla classifica delle piazze che più odiano la Juventus. Dopo il Salutame e Risalutame a soreta, apparso su Libero nelle scorse settimane, sono il segnale che il giornalismo sportivo è morto e sepolto ormai. Ed anche il segnale che, in questo caso, sono i giornali e la stampa che non essendo invece abituati a non essere primi, cadono in certi scivoloni

Serie A e Varie : (le vere pillole)
– La classifica dice : Napoli, Juve, Inter, Roma… Secondo Fabio Caressa ( Sky ) la Risultati immagini per classifica caressaRoma è prima.
– Secondo quelli di Premium non lo sappiamo… Dopo le sconfitte di Inter e Milan, non sono andati in onda perchè a lutto.
– Hamsik ha segnato sabato il suo gol 115 con la maglia del Napoli. Raggiunto quindi, in cima alla classifica dei migliori marcatori del Napoli, Dybala, anche lui a 115. ( vedi proprietà transitiva citata sopra )
– Maradona anche ieri è rimasto in panchina per Bologna-Juventus.
– Il Milan ne ha presi 3 dal Verona. Si è vista la mano di Gattuso. Giuro che l’hanno inquadrata diverse volte.
– Donnarumma non ha colpe. E’ ancora sotto shock psicologico (vedi sopra). Ti sono vicino, di nuovo, Gigio.
– Bonucci continua a spostare gli equilibri. Ha riacceso la sfida salvezza tra Verona e Benevento per adesso…
– Verona Milan 3 a 0. In settimana, in Coppia Italia era finita Milan 3 Verona 0. Attendiamo i supplementari.
– Stamattina il Mattino di Napoli ha titolato ( in risposta al salutame e risalutame a soreta del giornale “Libero” ) “Sorelle nun ne teng e cu mammete me ne veng”
– A Napoli, dopo una serie di figli maschi di nome Diego, prevediamo un’impennata di figli maschi dal nome Marek
– A Milano, visti i risultati e lo stato di lutto, prevediamo non nasceranno bambini durante l’intero Settembre 2018 ( se siete ormai bravi con le proprietà transitive…fatevi 2 conti e deducete voi)
– Cristiano Ronaldo ha vinto anche il mondiale per club. Gli manca davvero di vincere solo il palio di Somma Vesuviana. Non a caso lui, a differenza dei milanesi, ha già 5 figli. E non mi riferisco a quelli rotondi e dorati. Figli veri.
– Il Pordenone, dopo la pessima figura rimediata contro la modesta Inter, viene sconfitto dal Renate. Crisi nera..
– Chiesa ( solo di nome ma non di fatto ) ha bestemmiato l’intero calendario dopo l’ennesimo gol divorato dal compagno Simeone
– Simeone ce l’ho io al fantacalcio. E di cognome io non faccio nemmeno Chiesa. Anche qui, fate voi proprietà transitiva…
– Battendo il Bologna, la Juventus ha evitato a Sky di chiudere per lutto come fatto a Premium.
– Berardi, capocannoniere della serie A, segna ancora in Sampdoria Sassuolo. Secondo Mediaset Premium, prima che chiudesse per lutto, era stato acquistato dalla Roma per 30 milioni. Se il Sassuolo aspettava un’altra settimana avrebbe potuto scucire almeno 5 milioni in più ai giallorossi, dopo Sampdoria Sassuolo.
– Il Chievo perde la prima gara contro una squadra medio bassa. Vince il Crotone 1 a 0. Punti salvezza preziosi. Si salverà chi riuscirà a fare più punti col Milan, tra quelle invischiate in questa lotta.
– Dopo il primo punto in campionato contro il Milan, il Benevento si era scusato per il record negativo di 14 sconfitte consecutive. Promisero che avrebbero tentato di batterlo. Ci stanno riuscendo.
– Pirotecnico 3 a 3 tra Atalanta e Lazio che chiude la giornata calcistica. Un pareggio che non serve praticamente a nessuna delle due squadre. Serviva solo a me che ho giocato Over 1,5

 

Per questa settimana, le pillole possono bastare. Se la redazione di questo blog non è fatta da interisti e milanisti, l’appuntamento allora è per la prossima settimana. Altrimenti, saremo chiusi come Premium e ci sentiremo non appena il derby della Madonnina tornerà a valere uno scudetto. Addio, quindi!

Like & Share

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *