Like & Share

Due farmaci antitumorali usati in contemporanea sembrano dare risultati molto promettenti per un particolare tipo di tumore. La scoperta di un team inglese.

La combinazione di due farmaci antitumorali già noti ha sortito un effetto insperato nella riduzione di un particolare tipo di tumore mammario, noto in gergo medico come HER2 positivo (dal nome della proteina che ne favorisce la diffusione).

RISULTATI SORPRENDENTI. Questo tipo di cancro particolarmente aggressivo si cura in genere con intervento chirurgico e chemioterapia: ma un mix di farmaci opportunamente dosati si è dimostrato in grado di farlo scomparire del tutto, o diminuire in modo significativo, in soli 11 giorni. La scoperta di un gruppo di oncologi britannici, presentata all’European Breast Cancer Conference di Amsterdam, è descritta sul sito del Guardian.

LAVORO DI SQUADRA. I farmaci in questione sono il trastuzumab (il generico di un medicinale noto come Herceptin) e il lapatinib. Il primo va a colpire la superficie delle cellule cancerose, il secondo penetra al loro interno disabilitando le proteine HER2. Sono farmaci efficaci noti da tempo in ambito oncologico e non privi di effetti collaterali; ma i benefici della loro azione coordinata non erano ancora stati studiati.

I RISULTATI. Il mix è stato somministrato a 66 donne con tumori di 1-3 cm in attesa di essere operate. Dopo 11 giorni di trattamento, l’11% delle pazienti ha visto sparire ogni traccia di tumore, e il 17% presentava un residuo di tumore di misura inferiore ai 5 mm.

SPERANZE. La cura potrebbe permettere a una porzione di pazienti di fare a meno della chemioterapia e dei relativi effetti sull’organismo. Ma la cautela è d’obbligo: ulteriori sperimentazioni serviranno per testare l’efficacia del trattamento, soprattutto perché il tumore HER2 positivo è a forte rischio recidive.

 Focus

 

 

Luca De Stefano
Appassionato del web.
Like & Share

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *