Ci siamo, non serve attendere il 21 Giugno.  L’estate può dirsi iniziata.  Esistono dei segnali inequivocabili che ce lo lasciano tranquillamente dire.

Non mi riferisco a quelli classici, del tipo “Il caldo…. Gli spot della Sammontana… I vari Wind Music Award…. Lo Squalo 1,2,3 a ripetizione su Rete 4… Le foto delle gambe stile wurstel di fronte al mare… Gli hotel per vacanze già pieni (alla faccia della crisi)… Le insalate di riso a pranzo… La nuova hit tormentone di J-Ax e Fedez…

No signori, seppur quasi tutto di quanto elencato è già arrivato nelle nostre giornate, non sono questi i segnali dell’estate ormai giunta. Anche perchè io li ho riletti quelli che ho menzionato… e volendo possiamo trovarli anche nelle altre stagioni, dal momento che anche il clima ormai non è più ben definito, i gelati sono sempre buoni da mangiare, le canzoni sempre piacevoli da ascoltare, i film Lo Squalo sempre un cult da vedere e rivedere anche a Natale e idem per tutto il resto.

In questa rubrica parliamo di calcio principalmente e quindi siamo in estate perchè tra 10 giorni esatti partiranno i Mondiali di Russia 2018. L’Italia non c’è. Lo sappiamo più o meno da 4 mesi eppure, ci renderemo conto veramente del disastro sportivo realizzato, solamente al fischio d’inizio della prima gara della competizione.

Quando poi, Giovedì 28 Giugno facendo zapping vi succederà di finire su Panama – Tunisia, sarà la mazzata finale… Speriamo che in quella data, Rete 4, sia in una delle serate “Lo Squalo”

Però ora che ci penso, i mondiali Russia 2018 saranno visibili tutti in chiaro tramite Mediaset. Ergo, potrebbe capitarvi Panama-Tunisia proprio su Rete4… sarebbe una mazzata doppia.

Di una cosa possiamo però essere certi; a differenza di Francia 98, quest’anno non correremo il rischio di assistere ad un mondiale semi-pilotato a favore dei padroni di casa. La Russia è talmente scarsa che rischia di finire dietro non solo alla certezza Uruguay ma anche dietro ad una tra Arabia Saudita ed Egitto, che a proposito, si sfideranno Lunedì 25 Giugno alle ore 16:00…. sfortunatamente molti di noi saranno a lavoro e, per questo motivo, impossibilitati ad assistere ad uno dei match più attesi di sempre.

Se invece non vi va di seguire il mondiale, potete sempre distrarvi con l’altro grande evento dell’estate : il calciomercato.

Calciomercato, quella cosa che dura 2 mesi in cui tutti hanno accordi con tutti ma poi non si accordano con nessuno. E che poi quando sembra che le parti abbiano trovato un accordo, sul piu bello salta tutto…
Quella cosa dove l’obiettivo di tutti è vincere, creare una squadra all’altezza composta da un 15-20 elementi i quali debbono ognuno lavorare ( oppure amMINISTRare) per il bene comune e per uno stesso scopo condiviso da tutti.
Se tutto questo vi sembra una sola grande analogia con quanto accade col nostro Governo… ditemelo… perchè era proprio questo che stavo tentando di fare.

Il calciomercato è un po’ come la politica :
-le contrattazioni durano mesi
-il 90% sono bugie
-tutti promettono più di quanto possono realmente offrire
– circola troppo denaro
– i protagonisti passano tranquillamente da uno schieramento all’altro per interessi personali
– i protagonisti guadagnano troppo
– speri sempre in qualcuno che poi non arriva
– quello che arriva sembra buono ma poi si rivela un bidone

Detto questo, vi lascio una felice settimana ed augurandovi, per chi può, un bel mesetto di vacanza e relax magari.
Spegnendo tutto. Senza pensare a niente di tutto ciò.
Per chi invece non può, ed è costretto a restare a casa, beh… il 26 Giugno non perdetevi Australia – Perù.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *