Amata terra mia

così bella e insidiata

e da tutti desiderata.

Da quando sono andata via

avverto una profonda nostalgia:

mi manca il sole,

mi manca il mare e quell’azzurro così speciale

che non riesco assolutamente a trovare

in questo posto inospitale.

Amata terra mia

umiliata, beffeggiata,

martoriata, bruciata, ma da tutti rispettata,

ricca di storia, di allegria, di luci e armonia.

Mi mancano gli odori, le canzoni,

la vastità dei portoni,

i gradoni deformati e i percorsi dissestati.

Amata terra mia,

non ti ho mai abbandonata

ma ti ho sempre cercata e sospirata.

Vorrei tornare per poterti riabbracciare

e mai più lasciare

per nessun paese d’oltremare che non sappia di sale,

da assaporare e gustare

come te che sei tanto carnale.

 

Autore

Mariarca Reale
Mariarca Reale
"Sii sempre il meglio di ciò che sei sempre stata"

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *